IVF

Chasing Dreams

12 Tecniche per essere meno reattivi e più intenzionali con la comunicazione sul posto di lavoro

Post scritto da

Forbes Coaches Council

Top business e career coaches da Forbes Coaches Council offrono approfondimenti in prima persona sullo sviluppo della leadership & carriere.

È facile interpretare male ciò che gli altri dicono e fanno, ma questo può portare a conflitti interni. Una squadra che spende un sacco di tempo a che fare con incomprensioni perde tempo prezioso dedicato ad essere produttivi.

Correggere un malinteso è molto più difficile che imparare a pensare prima di agire. Quando hai il controllo delle tue reazioni, puoi valutare meglio le situazioni attuali, vedere soluzioni migliori e stabilire un rapporto con gli altri dipendenti. Qui, i membri del Forbes Coaches Council offrono idee su come iniziare:

12 Tecniche per essere meno reattivi e più intenzionali con la comunicazione sul posto di lavoro

In senso orario dall’alto a sinistra: Michelle Tillis Lederman, Wendy Pitts Reeves, Michelle Braden, Beth J. Il film è stato prodotto da David Taylor-Klaus, Cha Tekeli, Robyn Hatcher, Wendi Weiner, Tara Padova, Dave Ursillo, Christine Meyer. Tutte le foto per gentile concessione dei singoli membri.

1. Vieni dalla curiosità, non dalla Conclusione

Se vuoi essere più intenzionale nella tua risposta, rallenta il tuo pensiero. Invece di trarre conclusioni, fai domande per valutare l’accuratezza della tua conclusione. Quando controlli le tue ipotesi, rimani aperto a sbagliare e assumi un intento positivo sull’altra persona, le tue interazioni prenderanno una svolta completamente diversa. – Michelle Tillis Lederman, Executive Essentials

2. Torna nel tuo corpo

Lo senti tutto il tempo, e per una buona ragione: respira. Pianta i piedi sul pavimento. Non incrociate le braccia. Siediti sulla sedia. Scegli consapevolmente di rilassare le spalle e la pancia. Rallenta, molto più in basso. Questa tecnica ingannevolmente semplice inverte l’effetto domino che i trigger emotivi hanno sul tuo corpo. Torna prima nella tua pelle e rispondi da lì. – Wendy Pitts Reeves, C2C Consulting, PLLC

3. Prendere un adulto Time Out

Passare da reattivo a proattivo inizia con la consapevolezza di sé. Riconoscere il problema e identificare i trigger. In secondo luogo creare un piano per l’autogestione. Quali sono i miei trigger?

1. Certe persone o situazioni.

2. Sono stanco, stressato o mi sento insicuro?

Cosa sento dentro?

1. Battito cardiaco accelerato.

2. Tensione.

3. Paura, rabbia.

Risposta di spostamento

1. Qual è la mia risposta preferita? Concentrati qui.

2. Contare fino a 30 prima di rispondere o colpire invia.

4. Etichetta i tuoi sentimenti

La tua amigdala sta facendo gli straordinari. Ti senti controllato dai tuoi impulsi; non ti piace. Non sei l’unico che se ne accorge, e ha un impatto sugli altri. Ferma l’azione, respira ed etichetta i tuoi sentimenti “rabbia”, “paura”, “risentimento”, qualunque cosa siano. Quel semplice passo di usare il dono del linguaggio ti aiuterà a recuperare il potere di scegliere come vuoi agire e cosa vuoi dire. – Beth J. Masterman, Masterman Executive Coaching

5. Rendi l’altra persona giusta

Trova ciò che è giusto in ciò che hanno appena detto. Quando ho dato un feedback sulle prestazioni dei dipendenti, ho chiesto cosa ne pensasse. Disse: “Penso che tu pensi che io sia un idiota.”L’ho ringraziato per essere stato così schietto. Ho condiviso che gli ho dato un feedback perché volevo che avesse successo. Trovare la cosa “giusta” ti mette entrambi in un’altra mentalità. Ringraziarli prima ti dà il tempo di tirare insieme i tuoi pensieri. – Maria Schaefer, Artemis Percorso, Inc.

6. Non prendere le cose così personalmente

L’alta reattività spesso deriva da un elevato investimento personale. In altre parole, quando prendiamo le cose personalmente. Questo è uno stato di dirottamento dell’amigdala. Per prima cosa, respira. Recuperare il cervello. In secondo luogo, spostare la prospettiva. Le persone di solito sono chiare su ciò che vogliono da un’altra persona. Quando siamo chiari ciò che vogliamo per l’altra persona, ci permette di prendere le cose meno personalmente ed essere più deliberato. – David Taylor-Klaus, DTK Coaching

Forbes Coaches Council è una comunità solo su invito per i principali allenatori di business e di carriera. Sono qualificato?

7. Imparare a mettere in pausa e cercare chiarezza

Ciò richiede che si prende un po ‘ di tempo prima di rispondere a qualcuno o affermando la tua opinione. Una delle tecniche più efficaci sta prendendo quella semplice pausa: 10 secondi per inalare ed espirare al posto di sbottare la prima cosa che viene in mente. Considera di fare una domanda per chiarire ciò che hai sentito invece di dare una risposta. Si può salvare da una cattiva ipotesi. Per maggiori informazioni:

8. Comprendi come pensi e impara a riformulare

Chiediti perché stai reagendo nel modo in cui sei. Spesso ha a che fare con un valore o una tua convinzione che è stata violata. Questo ti fa avere un giudizio, che causa un comportamento. Comprendi che i colleghi non sempre sanno di aver violato la tua convinzione principale. Pratica reframing perché un collega si è comportato in un certo modo. Vedere le cose dai loro occhi. Anche se ti sbagli, ti calmera’. – Robyn Hatcher, parla.

9. Pratica Mindfulness

È estremamente importante rimanere consapevoli dei propri sentimenti al fine di comunicare meglio e precludere espressioni reazionarie sul posto di lavoro. Ricorda, c’è un tempo e un luogo per tutto. Quello che dici oggi puo ‘ ferirti domani. Praticare la consapevolezza può ridurre lo stress, migliorare la salute mentale generale, diminuire esplosioni emotive esplosive e può portare a una maggiore coesione. – Wendi Weiner, JD, NCRW, CPRW, CCTC, CCM, Il Guru della scrittura

10. Pensa e modifica, quindi Parla

Pensa, modifica e poi parla. Fermatevi e chiedetevi, ” È quello che sto per dire andando a spostare la conversazione in avanti per me, per loro, e per la partnership?”Se la risposta è no a uno di questi pezzi, allora è il momento di fare un respiro profondo e tornare ad esso quando la risposta è un clamoroso sì. – Tara Padova, TeamPossible

11. Scrivi prima la risposta

Se hai l’opportunità di mettere carta e penna, annota i tuoi sentimenti, emozioni e reazioni immediati. Questa è la tua risposta istintiva alla situazione a portata di mano, che a volte può essere più emotiva che razionale. Scrivendo la tua risposta iniziale, ti permetti tempo e spazio per riflettere e riconsiderare tutti i lati di ciò che dovresti dire prima di dirlo effettivamente. – Dave Ursillo, Gli scrittori Letterati

12. Fai altre domande

Un sacco di tempo, siamo reazionari perché stiamo facendo ipotesi. Verifica percezione con le persone con cui stai comunicando per assicurarti che il messaggio inviato sia il messaggio ricevuto. Chiedi del ragionamento o del pensiero delle persone piuttosto che saltare a dire loro cosa hanno fatto di sbagliato. E ascolta: il potere dell’ascolto è spesso il miglior strumento di comunicazione. – Christine Hassler, Christine Hassler, Inc

Forbes Coaches Council è una comunità solo su invito per i principali allenatori di business e di carriera. Sono qualificato?
Caricamento …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.