IVF

Chasing Dreams

Biografia di John Gay

Il drammaturgo e poeta John Gay ha avuto una carriera di scrittore prolifica e di successo nella Londra del xviii secolo, ma è meglio conosciuto per il suo gioco satirico tour-de-force, The Beggar’s Opera.

Gay nacque in una famiglia prominente del Devonshire nel 1685. Nel 1707 si trasferì a Londra per lavorare come segretario del drammaturgo Aaron Hill. Attraverso Hill, Gay è stato esposto ai circoli letterari di Londra, dove ha fatto la conoscenza di tali scrittori celebri come Alexander Pope, Joseph Addison, William Congreve e Dr. Arbuthnot.

Gay ha iniziato la sua carriera di scrittore come poeta e scrittore di ballate liriche. Il suo primo lavoro pubblicato è stato il burlesque poem Wine. Anche se la sua prima opera, The Mohawks, non fu mai prodotta, la sua seconda opera, The Wife of Bath, fu prodotta al Drury Lane, il teatro più importante di Londra all’epoca, nel 1713.

Tuttavia, il primo vero successo di Gay arrivò con la commedia del 1714, The Shepherd’s Week. Il suo rapporto con Drury Lane è continuato con la corsa di Quello che D’ye chiamarlo, una “Farsa Tragi-Comi-pastorale.”Nel 1716, Gay collaborò con Pope e Arbuthnot in una farsa senza successo, tre ore dopo il matrimonio. Nel 1720, pubblicò una raccolta di opere varie, poesie in diverse occasioni, e la sua prima tragedia, The Captives, corse a Drury Lane nel 1724.

Nel 1726, Gay condivise la sua casa nel quartiere londinese di Whitehall con Jonathan Swift. Durante questo periodo, Gay iniziò a scrivere le sue Favole, il cui primo volume fu pubblicato nel 1727.

L’opera più celebre di Gay, The Beggar’s Opera, debuttò al Theatre Royal nel gennaio del 1728 e alla fine andò in scena per 62 rappresentazioni, all’epoca la più lunga mai registrata nel teatro britannico. Notte dopo notte, L’Opera dei Mendicanti lampooned il governo del Re e dei suoi principali ministri. In risposta, quando il sequel di Gay 1729 Polly apparve, Robert Walpole, il primo ministro del re, lo fece bandire dal palco.

L’ultima opera di Gay fu l’opera pastorale Acis e Galatea, nel 1731. Gay morì nel 1732 e fu sepolto nell’angolo dei Poeti dell’abbazia di Westminister.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.