IVF

Chasing Dreams

Categoria: Sinossi lunghezza in caso di dubbio

ernest-hemingway-trout-fishing

Vorrei iniziare con una richiesta di clemenza oggi, campeggiatori. Dall’avvento di Querypalooza all’inizio del mese scorso, sono stato inondato di domande ansiose da queriers ansiosi. Sono entusiasta di questo, onestamente-Non credo che gli scrittori, aspiranti o meno, parlare di questo vitale tra di loro quasi abbastanza. Per questo motivo, vorrei fare una richiesta formale (o, più precisamente, per codificare una politica che ho dovuto adottare per autodifesa qualche tempo fa).

Ahem: ti dispiacerebbe postare domande nella sezione commenti del blog, piuttosto che inviarmele via e-mail? Idealmente, nella sezione commenti del post più recente o, ancora meglio, in un post relativo alla domanda?

Chiedo per diversi motivi-e non a causa del prevedibile che richiede molto meno tempo per me rispondere alle domande relative al blog durante il mio tempo di blogging designato, piuttosto che durante la mia scusa di giornata lavorativa piuttosto imballata. In primo luogo, è più generoso con gli altri membri dell’Autore! Autore! comunità: se hai una domanda, è probabile che anche gli altri lo facciano. Chiedendomi di affrontare le vostre preoccupazioni privatamente priva altri lettori della possibilità di vedere la risposta e porre domande di follow-up. Secondo, è inefficiente; ha più senso per me passare 20 minuti a rispondere a una domanda nei commenti piuttosto che rispondere alla stessa domanda 20 volte individualmente, a 4 o 5 minuti per risposta. In terzo luogo, mentre sono lusingato dal fatto che i lettori sentano di essere accessibile, va contro la natura fondamentale di un blog per seguire le discussioni qui contattandomi in segreto.

Godiamoci tutti la discussione, d’accordo? Lo apprezzerei.

Torna al lavoro. Finora in Synopsispalooza, abbiamo discusso cos’è una sinossi e non lo è, come dovrebbe essere formattata, come renderla breve come una singola pagina e come mettere insieme qualcosa di più lungo. Ti ho anche ricordato ripetutamente-guarda, sto per farlo di nuovo ora-che non esiste una lunghezza standard per una query o una sinossi del pacchetto di invio. Controllare i requisiti di presentazione di ogni agenzia per le sue preferenze individuali.

“Ma Anne!”quelli di voi che interrogano o si sottomettono simultaneamente a molte agenzie piangono, e chi potrebbe biasimarti? “Non ci vorrà molto tempo in più? Non implica che invece di sfornare una sinossi per tutti gli usi, potrei dover scrivere diversi di lunghezze diverse? E cosa faccio se le linee guida di un’agenzia non specificano una lunghezza, ma semplicemente dice qualcosa come includere una breve sinossi? È quel codice per una lunghezza particolare?”

Mio, fai molte domande in un solo respiro, più interrogatori. Nell’ordine chiesto: sì, ma è necessario; sì, ma è necessario; Arriverò a tre paragrafi da qui, e no — perché sarebbe nell’interesse di un’agenzia ingannare gli aspiranti scrittori su questo?

Hey, nessuno ha detto che questo processo sarebbe stato facile – o facile da capire. Non lo è, nemmeno per il più talentuoso scrittore per la prima volta. Se qualche anima maligna o mal informata ti dice mai il contrario, staresti meglio a colpirti in testa con una carpa da 15 chili piuttosto che prendere a cuore quel consiglio ridicolo.

Non che io stia consigliando a nessuno di colpirsi in testa con un pesce di qualsiasi dimensione, ovviamente. Non fa bene al pesce, e non fa bene a te.

La regola generale per tutto ciò che un aspirante scrittore invia a un agente è inviare loro esattamente ciò che chiedono di vedere. Se le loro linee guida (di solito disponibili sul suo sito Web e/o il suo elenco in una delle guide standard dell’agenzia; controlla entrambi) chiedono una sinossi di 1 pagina, invia una sinossi di 1 pagina; se chiede 4 pagine, invia 4. Se, tuttavia, né le linee guida pubblicate da un’agenzia (per un pacchetto di query) né la lettera che richiede materiali (per una presentazione) specificano per quanto tempo dovrebbe essere una sinossi richiesta, spetta a te. Basta non renderlo più lungo di 5 pagine.

Perché 5? Perché, come ho già detto nei post precedenti di questa serie, i sinossi di 5 pagine sono stati storicamente standard per gli agenti per chiedere ai clienti che hanno già firmato di produrre per i loro prossimi progetti. Se un agente fa per qualche ragione esoterica della propria si aspettano queriers di indovinare quale numero sta pensando, è probabilmente 5.

Non che il punto di questo esercizio sia indovinare cosa sta pensando l’agente. Non sulla lunghezza della sinossi, comunque.

L’ultima volta, se ricorderete, abbiamo stabilito che una sinossi di saggistica ha sei obiettivi — uno in più di quello che abbiamo discusso l’anno scorso, per quelli di voi che tengono traccia; il mercato è in continua evoluzione — e che questi obiettivi sono diversi dagli obiettivi primari di una nuova sinossi. Per ricapitolare, una sinossi saggistica di successo dovrebbe:

(1) presente il problema o la domanda il libro in un modo che fa sembrare affascinante anche per chi non è intimamente familiare con la materia (anche a un’agenzia specializzata nel tipo di saggistica, è improbabile che sia Millicent o l’agente sarà molto ben leggere in una particolare area di competenza);

(2) dimostrare perché i lettori dovrebbero cura abbastanza circa il problema o la domanda per desidera leggere su di esso (o, per dirla in altro modo: perché dovrebbe Millicent cura su di esso?);

(3) parlare di qualsiasi grande gruppo di persone o organizzazione che potrebbe già essere al lavoro su questo problema o domanda, per dimostrare, già esistente, di interesse pubblico in oggetto (se il gruppo o l’organizzazione è grande, andare avanti e dire quanto è grande, in modo da Millicent l’agenzia screener non possono accidentalmente sottovalutare);

(4) dare qualche indicazione di come si intende dimostrare il tuo caso, mostrando l’argomento in dettaglio e dire che tipo di prova verrà offerta a sostegno dei tuoi punti;

(5) dimostra perché il libro si rivolge a una nicchia di mercato abbastanza grande da renderlo utile per pubblicarlo (di nuovo, idealmente, supportato da statistiche) e

(6) mostra oltre ogni ragionevole domanda che sei la persona più qualificata nell’universo conosciuto per scrivere il libro.

Torniamo al problema delle statistiche, in quanto puzzle molti querier e submitter per la prima volta. Ho concluso il post di ieri con un cliffhanger: non importa quanto grande sia il mercato potenziale per il tuo libro, ho detto ai lettori con gli occhi spalancati riuniti attorno al falò virtuale, non puoi legittimamente supporre che un agente o un editore sarà consapevole di quanti potenziali lettori lo abitino. Quindi, quando stai creando una sinossi — o una lettera di query, o una proposta di libro — è prudente presumere che la sottovaluteranno.

E quindi il fascino di mercato del tuo libro — o qualsiasi libro di saggistica, in realtà. A meno che non si tratti di un racconto di una celebrità appena uscita dalla riabilitazione o di qualcuno che lavorava alla Casa Bianca, l’appeal di mercato di pochi manoscritti è evidente sul frontespizio.

Sento già qualche impaziente sbuffare là fuori? “Questo non mi sembra giusto, Anne”, protestano alcuni scrittori di saggistica. “Mentre capisco perché sono costretto a scendere alla sordida menzione delle condizioni di mercato e dei lettori nella mia proposta di libro, nella mia lettera di query e in qualsiasi passo verbale potrei avere il coraggio di dare in un ascensore per conferenze, la sinossi dovrebbe essere una sintesi di ciò che il libro tratta. Quindi, deve trattarsi interamente di contenuti, una pura e semplice analisi dei fatti, signora. Ti prego di sistemare le cose di conseguenza, missie.”

Hai parzialmente ragione, huffers impazienti: una sinossi narrativa dovrebbe infatti occuparsi interamente dell’argomento del suo libro, piuttosto che delle preoccupazioni di marketing. Una sinossi saggistica professionale, d’altra parte, riguarda principalmente i contenuti, ma come abbiamo discusso ieri, spesso è anche una micro-proposta.

O, per dirla un po ‘ più senza mezzi termini: se vuoi interrogare o lanciare saggistica ai professionisti, non c’è modo di evitare di discutere di problemi di marketing. È il prezzo che uno scrittore di saggistica paga per non dover scrivere l’intero libro prima di venderlo.

Perché, sì, questo tende ad essere un po ‘ soddisfacente per i romanzieri di tutto il mondo, ora che lo menzioni. Devono scrivere l’intero libro maledetto prima che possano legittimamente iniziare a inviare query e osservazioni; in genere, tutto ciò che uno scrittore di saggistica deve lucidare è un capitolo di esempio e una proposta di libro. E le proposte, a beneficio di quelli di voi che non ne hanno ancora scritto uno, sono costituite quasi esclusivamente da materiale di marketing.

C’è una ragione per questo, ovviamente. Odio rompere la bolla di chiunque sul matrimonio tra arte e business, ma la commerciabilità in genere gioca un ruolo molto, molto più importante nel fatto che un agente, un editore o persino un giudice del concorso siano interessati a un progetto di saggistica che a un romanzo. La maggior parte del tempo, saggistica vende meglio.

Non mi credete, lettori di narrativa? Ok, prova questo piccolo esperimento: entra nella più vicina grande libreria della catena e dai un’occhiata lunga e buona. Sono la maggior parte dei libri finzione o saggistica?

Supponendo che sia quest’ultimo (come avviene nella maggior parte delle librerie non specializzate), come sono organizzate le sezioni di saggistica della libreria? 99.99% delle volte, sarà per argomento-a differenza della narrativa, che di solito è organizzata per cognome dell’autore, con sezioni forse separate per i generi più venduti.

Il che significa, nelle fasi di interrogazione e presentazione, che una sinossi di saggistica che agisce come una sinossi di finzione — cioè, attenersi alla storia e nient’altro che la storia — è in genere uno strumento di marketing meno efficace di uno che dà qualche indicazione su quali tipi di lettori hanno un disperato bisogno di questo particolare libro e perché.

Smettila di sventolarmi quel pesce morto. Non ho creato questo sistema; cerco solo di renderlo un po ‘ meno opaco per i nuovi arrivati.

Sì, la qualità della scrittura fa la differenza in qualsiasi domanda o presentazione, ma il fatto è che, mentre i romanzi possono — e fanno — vendere solo sulla scrittura, anche la saggistica meglio scritta è raramente commercializzata principalmente sulla qualità della scrittura. In realtà, che non è affatto insolito per un autore essere in grado di vendere un libro di saggistica, anche se è un libro di memorie, basato su un solo capitolo e una proposta di libro.

Più sbuffando? Ok, vai avanti e sputa fuori quel risentimento: “Ma Anne, ho visto siti Web di agenzie / elenchi in guide di agenzie / sentito un agente fare un commento fuori mano in una conferenza e l’ho preso come un indicatore di come ogni agente in Nord America si sente insistendo sul fatto che guarderanno SOLO le memorie che sono già scritte al 100%. Quindi immagino tu abbia appena parlato male delle memorie vendute per proposta, giusto?”

Beh, ho potuto vedere dove un lettore potrebbe pensare che come memoirist che ha venduto due libri tramite proposta, la mia opinione potrebbe essere un po ‘ distorta, ma no: la stragrande maggioranza delle memorie vendute ogni anno agli Stati Uniti gli editori sono disponibili in forma di proposta, non come manoscritto finito. C’è anche una buona ragione per questo: non solo le proposte sono significativamente più veloci per Millicent the agency screener e suo cugino Maury the editorial assistant da leggere; è normale che gli editori chiedano un cambiamento di contenuto in un libro di saggistica dopo averlo acquisito. O anche come condizione di acquisizione.

Sì, anche nelle memorie-lo scrittore può aver vissuto la vita, ma alla fine, l’editore è colui che decide quali parti di quella vita sono e non sono incluse nel libro pubblicato. E sì, questo a volte comporta feedback editoriali come: “E se ti avvicinassi a questo incidente nella vita reale in un modo completamente diverso sulla pagina rispetto a quando è successo?”, “Il personaggio madre è davvero necessario per la storia?”e” Come ti sentiresti di lasciare fuori quella digressione di 50 pagine su tre anni della tua infanzia?”

Scusa, mamma – l’editore dice che sei brindisi. E a quanto pare, 1974-1977 non erano così interessanti.

Data la probabilità che l’editore acquirente richieda modifiche, perché un’agenzia dovrebbe stabilire che un libro di memorie che probabilmente subirà una revisione significativa sia completato prima che lo scrittore interroghi? Beh, un paio di motivi.

In cima alla lista: il memoir può essere emotivamente devastante da scrivere; Conosco un sacco di memorialisti perfettamente meravigliosi che hanno attraversato anni di angoscia sul fatto che sarebbero stati in grado di impegnare le loro vite sulla carta. Un’agenzia che non accetta progetti parzialmente scritti può essere relativamente certa che lo scrittore consegnerà la merce. Inoltre, e ancora una volta, non voglio inviare nessuno di voi memoiristi là fuori in stato di shock, ma meglio che tu lo senta da me — non è inaudito per le agenzie con questo requisito aspettarsi che i memoiristi costruiscano una proposta di libro per il manoscritto già completato dopo che sono stati firmati per un contratto di rappresentanza.

Sì, l’hai letto correttamente: un memoirist con una bozza finita probabilmente dovrà scrivere una proposta di libro per questo, comunque. Lavorare con un’agenzia con un requisito finish-it-first non equivale necessariamente a un passaggio get-out-of-writing-a-proposal.

Prova a guardare il lato positivo. Poiché una proposta deve parlare della trama come se il libro fosse già stato completato, è un po ‘ più facile scrivere con un manoscritto già in mano. Perché, tutto quello che devi fare per trovare un sommario annotato è sfogliare il libro, vedere di cosa tratta ogni capitolo e riassumerlo.

Inoltre, l’obiettivo di un pacchetto di query nonfiction è quello di richiedere a Millicent di chiedere di vedere la proposta e / o i capitoli di esempio, giusto? Quindi, se stai interrogando un progetto di saggistica, i professionisti si aspettano di avere una proposta già in mano. Quindi perché non faresti chiaramente nella sinossi chi è il tuo mercato di riferimento, perché il tuo libro si rivolge a loro, come e perché il tuo argomento è interessante-e, se perdonerai il mio commettere il sacrilegio, perché un non esperto nel campo potrebbe trovarlo affascinante?

E prima che qualcuno chieda: no, ” Perché ho passato sette anni a scriverlo!”non è una risposta sufficiente a una o tutte le ultime quattro domande. In preda alla scrittura, alla revisione e alla composizione di materiali di marketing per un libro, può essere difficile ricordarlo.

Ricordate, anche, che per la sinossi per stuzzicare l’appetito di un agente, editore, o contest giudice per la lettura della proposta-il compito essenziale di ogni sillaba di un pacchetto di query, giusto? – il contenuto del libro deve venire attraverso come non solo intrigante per il suo target di lettori, ma per i tipi di settore pure. Quindi, se mai ti ritrovi a dire: “Beh, questo è un po’ poco chiaro, ma i miei lettori finali lo capiranno”, prendilo come un segno dal cielo che dovresti affrettarti a rivedere quel particolare pezzo.

Come con una sinossi narrativa, vorrai mostrare perché il libro è attraente, piuttosto che semplicemente dire a Millicent che lo è — e il trucco per questo, spesso, sta nell’evitare generalità a favore di specifiche succose e intriganti.

In questo spirito, ribadisco: quando si scrive una sinossi, è semplicemente prudente supporre che i lettori professionisti sottovaluteranno le dimensioni del pubblico di destinazione…e quindi l’appeal di mercato del tuo libro. Ciò è particolarmente vero se stai spingendo un libro su tutto ciò che si è mai verificato ad ovest di, ad esempio, Pittsburgh a un agente o editore con sede a New York, o qualsiasi storia ambientata a nord di Santa Barbara o ad est di Los Vegas a una con sede a Los Angeles.

Oh, avrei dovuto avvertirti di sederti prima di quello? Tende a venire come uno shock per gli scrittori che vivono al di fuori del corridoio Amtrak Boston-DC.

Naturalmente, non sto dicendo che i nord-orientali siano miopi; diciamo solo che i mezzi di informazione non sono le uniche persone che pensano che poco che succede a chiunque al di fuori di un giorno di guida dei loro luoghi di lavoro possa influenzare gli americani. Il resto del paese è molto più propenso a conoscere il tenore generale della vita a New York o Los Angeles rispetto agli abitanti di quei megapoli (megapolises sembra così sciocco) che il contrario. Naturalmente, se quelli di noi che vivevano al di fuori dei grandi centri urbani pensassero in questo modo, diciamo, a New York o Londra, saremmo chiamati provinciali.

Lo so, lo so: questo atteggiamento sembra piuttosto strano nell’era della comunicazione elettronica fulminea e dei viaggi rapidi attraverso i fusi orari, ma le differenze regionali sono ancora abbastanza forti che potresti trovarti a spiegare a un affascinante agente urbano con un Master in letteratura americana alla Columbia o una laurea in legge a Yale che sì, gli abitanti di Seattle POSSONO sostenere una sinfonia, e in effetti hanno per molti anni.

E scuole. E impianti idraulici interni. Non sono del tutto sicuro che il mio agente creda che non vivo in una tenda con uno yeti. Gli piace vantarsi di non aver mai vissuto a più di dieci miglia dall’ospedale di New York City dove è nato.

La prima volta che me l’ha detto, è stato colto di sorpresa quando io, un West Coaster di 6a generazione, ho immediatamente risposto: “Oh, è così triste. Dovresti uscire di piu’.”

Non sto portando questo fino a costola lui — va bene, quindi sono solo un po ‘ — ma perché essere consapevoli che gli agenti potrebbero non essere completamente alla moda per il tuo target demografico significa che tu, esperto di marketing che sei, può compensare venendo a destra fuori e dicendo nella tua sinossi quanto grande e desideroso il vostro mercato è in realtà per un libro

Potresti volerlo anche nella tua query. E forse nella lettera di copertura si infilare nel vostro pacchetto di presentazione.

Cosa può accadere se non lo fai, chiedi? Solo innescando uno dei motivi di rifiuto più comuni per la saggistica: è molto, molto facile per un libro essere etichettato come attraente solo per un mercato di nicchia. Per quelli di voi che non hanno familiarità con il termine, l’industria del mercato di nicchia-parla per “Beh, nessuno che conosco comprerebbe questo libro…”

Va bene, quindi sto esagerando un po’: tecnicamente, significa che i professionisti pensano che un libro sarebbe commerciabile solo per quello che presumono essere un piccolo demografico. Pescatori di trote, per esempio, o persone con paralisi cerebrale.

Dieci punti a tutti voi che appena sussultato in incredulità infastidito: hai ragione che, in realtà, entrambi questi gruppi sono piuttosto grandi-Trout Unlimited ha 150.000 volontari e si stima che 1,5 – 2 milioni di bambini e adulti abbiano paralisi cerebrale. L’esteso demografico delle persone che amano i membri di entrambi questi gruppi deve logicamente estendersi a milioni.

Eppure qualcuno che non ha familiarità con questi dati demografici potrebbe non essere a conoscenza di ciò — il che significa che in molti casi, se non la maggior parte, un lettore professionista si baserà esclusivamente sulle informazioni fornite o sulla propria stima se non lo fai. Ti imploro, non dare per scontato che un agente, un editore o un giudice del concorso saranno necessariamente affascinati abbastanza dalla scrittura nella tua sinossi (o proposta di libro — o libro, se è per questo) per condurre una piccola ricerca indipendente prima di decidere se rifiutare il pacchetto di query o la presentazione.

“Ma Anne,” stupito veterano web-browser in tutto il mondo esclamano, ” perché dovrei andare a quel guaio nell’era di Internet? Se Millicent è curioso delle dimensioni del mio mercato di riferimento, tutto ciò che ci vorrebbe è una ricerca web di 10 secondi per vedere se la sua stima è corretta.

Ah, ma stai supponendo che lei lascerebbe tutto per eseguire una tale ricerca. Lei non è: vagli in agenzie e case editrici semplicemente non hanno il tempo, e spesso, gli organizzatori del concorso specificamente dire ai loro giudici che essi possono votare le voci SOLO ciò che è sulla pagina.

Il che significa, in pratica, che Millicent è estremamente improbabile respingere quel libro rivolto ai pescatori senza preoccuparsi di scoprire quante persone ci sono in realtà che abitualmente pescano trote.

Come, ad esempio, il nostro amico Ernest Hemingway, sopra. Come chiunque abbia mai vissuto vicino a un buon fiume di pesca potrebbe dirvi, ha avuto-e ha-un sacco di compagnia. Ma sospetto che dovresti imbatterti in un pescatore di trote o due prima di vedere un libro sulla trota e piangere spontaneamente, ” Da gum, c’è un immenso mercato per questo!”

Lo stesso vale spesso per l’interesse regionale, ahimè. A causa della realtà di dove i libri vengono pubblicati negli Stati Uniti, una storia ambientata a New York, Los Angeles, Chicago o San Francisco sarà spesso considerata di interesse nazionale, il che significa che gli acquirenti di libri in altre parti del paese (e del mondo) potrebbero ragionevolmente aspettarsi di affollare le librerie per questo.

Perché, ovviamente, i lettori di tutto il mondo sono seduti ai bordi dei loro posti, chiedendosi cosa sta succedendo a Brooklyn in questi giorni. O almeno così deduco, dall’immenso numero di libri ambientati lì negli ultimi cento anni. Ma lascia che la stessa storia sia ambientata a Minneapolis, Shreveport, Olympia o Halifax, e gli agenti e gli editori di New York, Los Angeles, Chicago e San Francisco tendono a respingerla come attraente solo per il pubblico nella regione in cui è stata ambientata.

Pensateci: se IL DIAVOLO VESTE PRADA non fosse stato ambientato a Manhattan, pensate onestamente che una grande casa editrice gli avrebbe dato una seconda occhiata?

Il che mi porta ad un altro pezzo molto comune della tradizione della conferenza: nel corso degli anni, ho sentito molti, molti agenti ed editori dire agli scrittori di cosiddette opere di interesse puramente regionale che sarebbe meglio presentare la loro saggistica, memorie e persino romanzi agli editori regionali. Negli ultimi anni, ho iniziato a chiedermi a chi si riferiscano. L’industria editoriale non è, dopo tutto, come il teatro — non tutte le grandi città vedranno spontaneamente una casa editrice sorgere dal terreno, iniziata da giovani coraggiosi nei loro scantinati dormitorio, se necessario.

Non puoi immaginarlo? “Ho un fienile,” un aspirante editore pantaloni senza fiato, ” e tu hai una macchina mimo. Pubblichiamo alcuni libri!”

Non succede molto spesso, ahimè. È una bella fantasia, però, non è vero?

Certo, ci sono molti più editori regionali per la saggistica che per la narrativa o il libro di memorie; questo è vero per le piccole e indipendenti presse in generale. Anche per la saggistica, però, è sicuramente più complicato interessare gli agenti delle grandi agenzie in materia sconosciuta agli abitanti della costa orientale o di Los Angeles.

Quale suggerimento strategico possiamo ricavare da questo? Dal momento che è una scommessa sicura che Millicent, Maury o Mehitabel esamineranno la tua query, il pacchetto di presentazione o la voce del concorso con un occhio alla determinazione dell’interesse nazionale, è un’idea stellare usare i tuoi materiali di marketing — sì, inclusa la tua sinossi — per dimostrare che il tuo argomento È di interesse nazionale.

Nella sinossi, come nella lettera di query e nel pitch, le statistiche possono essere tue amiche — e non devono essere statistiche su quante persone hanno già acquistato libri sul tuo argomento. Se stai scrivendo un exposé vesciche di abusi orso in Montana, per esempio, sarebbe una buona idea di menzionare nella tua sinossi solo quanti visitatori Yellowstone vede in un anno, perché le probabilità sono, Manhattanites non avranno idea. (Per alcuni suggerimenti utili su come trovare le statistiche per eseguire il backup di tali affermazioni, si prega di consultare la categoria PUNTI VENDITA del TUO LIBRO a destra.)

Va bene, huffers impazienti, il vostro tempo è ancora una volta venuto. Provaci: “Ma Anne, ogni volta che vado a una conferenza degli scrittori, tutti gli agenti e gli editori continuano a dire che la cosa più importante per me da mostrare in anticipo è la mia piattaforma. In che modo tutto quello che hai detto qui si inserisce in questo?”

Molto bene, in realtà-e sono contento che tu abbia sollevato questo, oh huffers. In un libro di saggistica sinossi, non solo è necessario stabilire l’importanza della materia — è necessario dimostrare che sei un esperto in esso. Seriamente, è la prima domanda che quasi chiunque nel settore chiederà dopo aver menzionato casualmente che stai scrivendo un libro di saggistica. “Quindi”, diranno, riservando commenti sulla commerciabilità del tuo argomento fino a quando non sentiranno la risposta a questa particolare domanda, “qual è la tua piattaforma?”

Quindi se ” Perché sei la persona migliore per scrivere questo libro?”sembra secondario all’argomento, immagino che probabilmente non hai lanciato un libro di saggistica ultimamente.

Per cancellare le sopracciglia di quelli di voi che li lavorano a maglia in questo momento, platform is industry-parla per lo sfondo che ti qualifica per scrivere il libro — la serie di credenziali, competenze ed esperienza di vita che ti qualifica come esperto sull’argomento. In altre parole, platform è il termine del settore per cui chiunque dovrebbe fidarsi di un autore di saggistica abbastanza da voler credere a ciò che dice nel suo libro, al contrario di qualsiasi altro libro simile sul mercato. La piattaforma non deve consistere di credenziali educative o esperienza di lavoro-in realtà a meno che non si scrive in un tecnico, scientifico, o campo medico, in genere ha meno a che fare con le credenziali educative che la vostra esperienza di vita.

Ma con tutti i mezzi, se ti capita di essere un ex Segretario di Stato, un attore bambino in uno show televisivo di successo, o una superstar NBA, menzionalo — ma non scoraggiarti se non hai ancora ricoperto un incarico di gabinetto nel tuo campo di competenza, comunque. Come abbiamo discusso in Querypalooza, la tua piattaforma consiste in QUALSIASI motivo, o raccolta di motivi, che tu sei la persona migliore attualmente residente nell’universo per scrivere questo particolare libro — e che i membri del pubblico di lettura potrebbero affollarsi per vederti farlo.

Non libri in generale: questo libro. È una grande idea dedicare qualche pensiero serio alla tua piattaforma prima di iniziare a commercializzare il tuo libro — e sì, questo significa che prima di sederti a scrivere anche la sinossi.

Non guardarmi in quel modo; Ti sto facendo un favore, non solo assegnando un lavoro extra per il suo bene. Tutti voi scrittori di saggistica là fuori non dovrebbero solo essere pronti a rispondere alle domande sulla tua piattaforma prima di avere QUALSIASI contatto con un agente o un editore — dovresti essere in grado di parlare di te come esperto sull’argomento del tuo libro. Fidati di me, sarai più felice nel lungo periodo se ti abitui a pensare a te stesso in quel modo prima di entrare in una casa editrice per incontrare il tuo nuovo editore.

Sinossi-tempo di scrittura è una grande opportunità per iniziare, perché la sinossi dovrebbe contenere almeno passando menzione della vostra esperienza. Questo è vero, per inciso, anche se il tuo libro sembra essere un libro di memorie.

“Aspetta solo un minuto di raccolta della memoria!”Sento i memoiristi là fuori piangere. “Non è dannatamente ovvio che sarei la migliore autorità vivente sulla mia vita?”

Non necessariamente, dal punto di vista del settore. Un libro di memorie è sempre qualcosa in aggiunta alla storia della vita del suo autore, dopo tutto. Idealmente, qualsiasi dichiarazione della tua piattaforma dovrebbe includere qualche riferimento al motivo per cui sei qualificato a scrivere anche su quell’altro argomento.

Così dovrebbe la tua sinossi. Per esempio, se il tuo libro di memorie è di trascorrere la tua adolescenza in un paese straniero, investire una frase o due della tua sinossi a parlare di come essere un estraneo ti ha dato una prospettiva unica sulla cultura. Se il tuo libro di memorie strappa il coperchio ai segreti vaporosi di una fabbrica di cereali, starai meglio se usi la tua esperienza decennale riempiendo quelle scatole come prova che sei un esperto credibile di fiocchi. E se il tuo libro di memorie d’infanzia si occupa della tua storia d’amore con i treni, assicurati di includere il fatto che hai trascorso 17 anni della tua vita a pancia in giù, cantando “woo, woo” in una vertiginosa serie di modelli.

Si ottiene l’immagine. Non è abbastanza per rendere affascinante il tuo argomento: nella tua sinossi, il tuo account deve venire attraverso come sia affascinante e credibile.

Per quello che vale, i romanzi sono generalmente su qualcosa di diverso dalla bellezza della loro scrittura, anche. Hanno impostazioni; i personaggi hanno professioni. Ad esempio, la trilogia su cui sto lavorando ora è ambientata ad Harvard; ho ottenuto la mia laurea lì. Pensate che sta per rendere i libri più credibili agli occhi del settore? Puoi scommetterci.

Ho potuto sentire la pressione sanguigna degli scrittori di narrativa in aumento negli ultimi paragrafi, ma non fatevi prendere dal panico: tecnicamente, un romanziere non HA BISOGNO di una piattaforma. Torna indietro e rileggi quel confortante po ‘ precedente sulla finzione che spesso vende solo sulla qualità della scrittura; ripeti tutte le volte che è necessario finché la tua testa non si sente più come se stesse per esplodere.

È sempre un bel tocco, però, se uno scrittore di narrativa può menzionare una piattaforma o due nella sua query, dal momento che (preparati, romanzieri) in questo mercato difficile, la maggior parte degli agenti sarà lieta di vederlo. Ma per la finzione, mantieni la tua sinossi senza piattaforma; l’auto-promozione in una sinossi del romanzo tende ad essere considerata come compensazione per qualche debolezza finora insospettata nella trama o nella scrittura.

Whew, che era un sacco di realtà straziante per coprire in un singolo post, non è vero? Sono sicuro che a tutti noi farebbe comodo un po ‘ di tempo libero. Se solo sapessimo qualcuno che potrebbe prendere noi pesca

Più arguzia e saggezza sulla sinossi segue domani, naturalmente. Mantenere il buon lavoro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.