IVF

Chasing Dreams

Devo parlare con il mio s. o. del mio periodo? Come introdurre il soggetto senza stranezze.

Dalla scrittrice tabú Ana Paulina Valencia

Immagine dell’eroe illustrata dalla designer tabú Marcy Gooberman

Qualcosa sui periodi può davvero spaventare le persone che non ne hanno mai avuto uno. È un argomento complicato, e la cultura pop–in cui (la maggior parte) delle rappresentazioni sono selvaggiamente esagerate–potrebbe essere stata la loro unica fonte di informazioni.

Questo può essere un problema se stai uscendo con qualcuno che non sa come si sente un periodo o come comportarsi con qualcuno che sta attualmente perdendo il loro rivestimento uterino. Potrebbero anche essere stati invitati a” stare lontano ” quando è quel momento del mese.

La verità è che tutto il tuo ciclo (e non solo il tuo periodo) può avere un effetto sul tuo benessere fisico ed emotivo, ed è importante che tu ne parli con il tuo altro significativo.

Se stai uscendo con qualcuno che non ha le mestruazioni, i seguenti suggerimenti potrebbero aiutarti a facilitare l’argomento, in modo che possano capirti meglio e (si spera!) ti coccola quando ne hai più bisogno.

1. Avvicinati al soggetto in modo naturale. Farlo in un ambiente informale in modo che non si sente come una “grande conversazione.”Forse parlare sei crampi e vedere dove ti porta. Tieni presente che se ti senti a tuo agio, saranno anche più a tuo agio.

Ricorda che se sei sessualmente attivo o stai pianificando, parlare del tuo periodo è un primo passo molto significativo per entrare nei soggetti più grandi, come il controllo delle nascite. Inoltre, non c’è niente di cui vergognarsi! Il tuo periodo è un processo naturale e sano e ottenerlo mensilmente (ish) significa che il tuo corpo sta facendo il suo lavoro.

2. Spiega come ci si sente–e perché. Ciò significa che devi capire il tuo corpo e le ragioni per cui si comporta come fa. Prima dell’ovulazione, quando i tuoi estrogeni e testosterone raggiungono i loro livelli più alti, probabilmente ti sentirai sexy, energico, concentrato e generalmente fantastico. “Essere ormonale” non è necessariamente una brutta cosa!

D’altra parte, la tua settimana premestruale potrebbe venire con sbalzi d’umore, dolore fisico e disagio e una sensazione generale di “bla” causata da estrogeni e progesterone super bassi e altre fluttuazioni ormonali intorno al tuo periodo che possono rendere le tue emozioni selvagge. Spiegare questo renderà più facile per il tuo partner prepararsi con molta pazienza, abbracci e cibo di conforto–che tutti sanno significa meno combattimenti, quindi è una vittoria/vittoria.

3. Se il tuo partner ha domande, rispondi. Non c’è bisogno di essere super dettagliato, soprattutto all’inizio, ma far loro sapere che siete disposti a chiarire eventuali preoccupazioni che potrebbero avere. Nella maggior parte dei casi, la tua esperienza sarà più importante dei bocconcini biologici, quindi questa è una grande occasione per aiutarli a capire cosa passi e come il tuo periodo ti influenza.

Anche se il pensiero di portare il tuo periodo potrebbe sembrare scoraggiante all’inizio, i benefici di questa particolare conversazione superano assolutamente qualsiasi stranezza.

Una relazione più aperta, onesta e fiduciosa? Scacco!

Qualcuno con cui coccolare quando i crampi ti stanno rendendo infelice? Scacco!

La possibilità di una fornitura mensile di gelato? Scacco!

Ti fa desiderare di averne parlato prima, eh?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.