IVF

Chasing Dreams

la Battaglia dei giganti: trattare con ernia ombelicale

Condividi

12 ottobre - il primo giorno di trattamento
12 ottobre 06 – il primo giorno di trattamento

Un’ernia ombelicale in un puledro può derivare da diverse cause.

Può essere il risultato di un trauma alla nascita, che potrebbe non essere stato evidente a nessuno spettatore, o un difetto ereditario. In quest’ultimo, la causa più comune, l’ernia risulta puramente e semplicemente perché i muscoli intorno all’ombelico non sono riusciti a chiudersi alla nascita.

Qualunque sia la causa, si manifesta come un rigonfiamento in cui il cordone ombelicale era o è attaccato. Il gonfiore è di solito parte del peritoneo, un sacco di tessuto che avvolge gli organi interni. Un’ernia può anche contenere parte dell’intestino.

” Questa serie di immagini mostra l’uso di anelli elastrator per trattare un’ernia ombelicale e la sua guarigione. Il veterinario che ha eseguito la procedura ha visto le immagini ed era del parere che la quantità di reazione tissutale attorno al sito dell’ernia fosse peggiore del solito. Il puledro, tuttavia, non ha mostrato segni apparenti di disagio durante il suo recupero e non ha richiesto ulteriori trattamenti.

Le ernie ombelicali non sono considerate immediatamente pericolose, ma un veterinario dovrebbe comunque essere chiamato per valutare il rischio per il puledro.

12 Oct dopo il trattamento
12 Oct dopo il trattamento 2 settimane 27 Oct2 settimane 27 Oct

Il pericolo è che l’intestino che spinge attraverso il foro nella parete addominale possa strangolarsi. Ciò significa che una sezione dell’intestino rimane intrappolata. La circolazione può essere influenzata, il sanguinamento può causare e l’infezione e l’infiammazione possono svilupparsi. Se gravemente colpito, la sezione dell’intestino può iniziare a morire (necrosi) e il risultato è di solito la morte del puledro.

La maggior parte delle ernie ombelicali sono di quello che è noto come un tipo riducibile. Ciò significa che qualsiasi intestino in essi è ancora sano e può essere facilmente spinto indietro attraverso il foro addominale.

Il veterinario deciderà il corso appropriato del trattamento una volta che avrà valutato le dimensioni e lo stato dell’ernia.

In casi minori, il veterinario può raccomandare di lasciare l’ernia nell’aspettativa che la parete addominale si chiuda di propria iniziativa e il problema si corregga. È importante, tuttavia, che il veterinario faccia questa chiamata, poiché una cattiva decisione potrebbe costare la vita al puledro.

2 settimane 27 Ott
2 settimane 27 Ott

Nei casi più gravi, dove l’intestino non può essere spinto indietro attraverso, dove il foro è molto grande, o l’ernia ha strangolato, l’unico corso aperto al veterinario è la chirurgia. È probabile che la procedura costi verso l’alto di N NZ2000.

Un metodo di trattamento sempre più comune prevede l’uso di anelli elastrator-il tipo utilizzato per ancorare le code di agnello e castrare agnelli o vitelli di montone. La procedura consiste nel dare al puledro un anestetico generale e rotolare sulla schiena.

Il veterinario quindi spinge indietro il contenuto addominale attraverso il foro e tira la pelle strettamente insieme sul sito dell’ernia e la tiene con gli anelli di gomma. Alcuni veterinari usano solo un paio di anelli di gomma, mentre altri optano per diversi.

Si spera che questa zona di pelle stretta impedisca al contenuto addominale di tornare attraverso il foro mentre i muscoli della parete dello stomaco crescono e si sigillano.

18 giorni 11-Nov-05
18 giorni, 11 Nov 05
21 giorni, 4 Nov 05 21 giorni, 4 Nov 05
27 giorni, 10 Nov 27 giorni, 10 Nov35 giorni, 18 Nov 05 35 giorni, 18 Nov 0539 giorni, 22 Nov 05 39 giorni 22 Nov 05

La procedura non è priva di rischi. Il ciuffo di pelle, privo di afflusso di sangue, muore e marcisce, poi cade. Esiste il pericolo di infezione dal sito che colpisce troppa pelle sana, causando l’apertura del sito della ferita. L’infezione può anche entrare nell’addome, con conseguenze potenzialmente gravi.

Un veterinario che raccomanda la procedura dovrebbe spiegare i rischi. Il tasso di successo di questa procedura è tuttavia molto buono, e pochi potrebbero sostenere che galleggiare un puledro ad un centro equino per la chirurgia addominale non è privo di rischi in ogni caso.

È probabile che la procedura abbia un costo compreso tra N NZ300 e N NZ400.

È essenzialmente un equivalente moderno di una procedura una volta utilizzata in cui i morsetti sono stati posizionati sulla pelle dopo che l’ernia è stata spinta indietro all’interno dell’addome.

La chiave per un esito positivo per qualsiasi ernia ombelicale è la valutazione precoce da parte di un veterinario, che può raccomandare la migliore linea d’azione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.