IVF

Chasing Dreams

Possiamo perdere meno tempo a scuola?

Grande aula vuota a scuola moderna

Getty

Come può una scuola che si riunisce solo tre giorni alla settimana coprire lo stesso materiale di una che si incontra cinque giorni alla settimana?

Questa è stata una domanda ricorrente che ho chiesto ai genitori e agli educatori coinvolti in hybrid homeschooling, un modello educativo innovativo che ha gli studenti frequentano le classi tradizionali in una scuola di mattoni e malta per una parte della settimana ed essere homeschooled per l’altra parte della settimana.

Le loro risposte non sono solo utili per coloro che potrebbero essere interessati a hybrid homeschooling. Offrono lezioni per le scuole tradizionali per ottenere il massimo dal tempo limitato che hanno con gli studenti.

1. Get down to business

Un motivo ricorrente che sento da insegnanti che hanno insegnato in entrambe le scuole tradizionali e scuole ibride è solo quanto cinque giorni-a-settimana scuole perdere tempo. Come ex insegnante di 9 ° e 10 ° grado, questo jives con la mia esperienza. Assemblee inutili, interruzioni del citofono, bambini che vengono tirati fuori dalla classe per incarichi dubbi da altri insegnanti, compiti amministrativi inutili e duplicativi, ritardi nella sala da pranzo o negli spogliatoi, la lista potrebbe continuare all’infinito. Le scuole troppo spesso non prendono sul serio il tempo degli studenti o degli insegnanti. Sono poi sorpresi quando gli studenti o gli insegnanti non prendono sul serio il loro tempo.

Al contrario, le scuole ibride riconoscono di avere una quantità limitata di tempo faccia a faccia con gli studenti e lavorano per ottenere il massimo da esso. Quando inizia la lezione, studenti e insegnanti ottengono diritto al lavoro. Quando la classe è in sessione, gli studenti sono in classe e lavorano da campana a campana. Gli adulti nell’edificio prendono sul serio questa volta e anche gli studenti lo fanno. Questo permette loro di fare di più.

2. Compiti a casa che funziona

Una mamma homeschooling ibrido dipinto la seguente immagine per me. Nel modello scolastico tradizionale, dopo che i bambini sono stati a scuola dalle 8 alle 15, per lo più seduti e cercando di assorbire le informazioni, vengono mandati a casa per fare i compiti. Alcuni fanno sport o hanno un lavoro e arrivano ai compiti dopo quelle attività. Basti dire che non sono al loro meglio quando si siedono per rafforzare ciò che hanno imparato quel giorno o colmare le lacune che hanno perso. Questo spesso rende i compiti a casa una perdita di tempo e fonte di frustrazione.

Nel modello ibrido (in questo caso una scuola in cui i bambini frequentano il lunedì, il mercoledì e il venerdì), i bambini sono a scuola dalle 8 alle 15 anche nei giorni di scuola tradizionali e spesso praticano sport o lavorano dopo la scuola. Ma, invece di fare i compiti, gli studenti sono liberi di trascorrere del tempo con la loro famiglia, leggere, giocare ai videogiochi o decomprimere a modo loro. Poi si svegliano la mattina dopo e affrontare i compiti con una mente fresca. Sono in grado di fare più compiti a casa, avere più pratica e riempire di nuovo più informazioni perse perché sono riposati e freschi. In totale, più viene fatto, anche se la scuola sta usando meno tempo.

Le scuole dovrebbero pensare al corpo e al cervello in crescita degli studenti e a cosa chiedono loro e quando. Scavare nei compiti difficili dopo una lunga giornata di lezione non produrrà gli stessi risultati di scavare nei compiti difficili dopo una notte di riposo. Come possono le scuole sincronizzarsi meglio con i ritmi degli studenti e delle famiglie per massimizzare ciò che i bambini possono imparare?

3. Incentivi allineati

Il modello ibrido funziona solo se tutti lavorano insieme. Il tempo è limitato durante i giorni faccia a faccia, quindi se il tempo è sprecato, gli studenti soffriranno. Devono venire preparati e rimanere concentrati perché è l’unica volta che hanno con il loro insegnante e i loro compagni di classe per imparare nuovo materiale.

Nei giorni di scuola a casa, gli studenti dovranno spesso lavorare solo per il tempo necessario per portare a termine il loro lavoro. Seduto a un tavolo della mensa con un gruppo di ragazzi delle scuole medie, ho condotto un sondaggio informale su quanto tempo ci è voluto per fare i compiti e sono rimasto sorpreso dalla maturità delle loro risposte. Alcuni hanno detto che a loro piaceva iniziare prima la mattina e ad alcuni piaceva iniziare più tardi. Altri dovevano andare con i loro genitori mentre lasciavano i fratelli a scuola o all’asilo in modo che fossero limitati quando potevano iniziare. Ma, in generale, hanno detto che potevano ottenere il loro lavoro fatto in circa la metà di un giorno di scuola tradizionale, se sono rimasti concentrati e hanno lavorato sodo. Sottolineo quest’ultimo punto perché mostra gli incentivi che gli studenti hanno per mettersi al lavoro e lavorare sodo. In una scuola tradizionale, gli studenti saranno lì da 8 a. m. a 3 p. m. se stanno lavorando sodo o no. In questo modello, come questi giovani avevano interiorizzato, duro, lavoro mirato è ricompensato.

Le scuole inviano messaggi sottili agli studenti che li frequentano e agli adulti che vi lavorano. Quando le scuole sprecano tempo per insegnanti e studenti, dicono loro che quello che stanno facendo non è serio. Se fosse una cosa seria, non perderebbero tempo. Si presentavano e lo inseguivano.

Perché gli studenti dovrebbero comportarsi in una scuola che non prende sul serio il loro tempo? Perché gli insegnanti dovrebbero andare al di là di mestiere lezioni coinvolgenti? Perché qualcuno dovrebbe fare del suo meglio? Saranno lì fino a quando la campana suona, buono, cattivo, o indifferente.

Gli amministratori scolastici e i responsabili politici dovrebbero riflettere molto di più su come il tempo viene utilizzato nelle scuole e sprecato nelle scuole. Se vogliamo il meglio dai bambini e dagli insegnanti, dobbiamo prendere sul serio il loro tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.