IVF

Chasing Dreams

Una breve storia di borse

I creatori di bagagli come Louis Vuitton hanno iniziato a modellare bagagli più robusti e funzionali appositamente per le donne, che si sono trasformati nella borsetta moderna che tutti conosciamo e amiamo.

Secondo Anna Johnson in Handbags: The Power of the Purse:

A differenza di un reticolo di maglia fragile o di un portamonete decorativo sigillato da una corda, questa borsa si chiuse e per la prima volta le donne potevano portare le loro cose con un certo grado di privacy.

In breve, questo primo prototipo della borsa era un riflesso della crescente indipendenza delle donne nella società.

The Power Purse

Nel corso del 20 ° secolo fino ad oggi, le borse sono sempre state “un barometro per i tempi”, riflettendo i valori sociali e il ruolo delle donne.

Take the Power Purse: Margaret Thatcher è diventata nota per le sue borse nere, che riflettono contemporaneamente la sua femminilità come prima donna Primo Ministro del Regno Unito, ma anche la sua vivace filosofia let’s-cut-to-the-chase.

L’unica altra persona a rivaleggiare con Thatcher in termini di borse iconiche deve essere Elisabetta II del Regno Unito. Con una scorta riportata di oltre 200 delle sue borse Launer firma, non c’è dubbio che lei è la regina di accessorising.

Cosa c’è di più, il contenuto delle sue borse hanno da tempo suscitato interesse e sconcerto. Si porta dietro i suoi soldi? Una patente di guida? O forse un libro o due? Non lo sapremo mai.

Alcuni hanno persino ipotizzato che usi le sue borse per inviare segnali segreti alla sua squadra, indicando che vuole concludere una conversazione!

Non ci sono dubbi: possiamo accreditare la regina per aver cementato la borsa come l’ultima dichiarazione di moda negli ultimi tempi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.