IVF

Chasing Dreams

VTDigger

Hannah Allen e sua figlia di 6 anni Luzsa a casa a Craftsbury venerdì. Allen ha deciso di homeschool Luzsa quest’anno. Foto di Glenn Russell / VTDigger

I distretti del Vermont hanno iniziato ad annunciare piani provvisori per riavviare la scuola preK-12 durante la pandemia. La maggior parte si sono stabiliti su una qualche forma di approccio ibrido, con i bambini in classe o imparare da casa a giorni alterni.

Ma per molti genitori, è troppo scuola di persona o troppo poco. E questo ha portato a un aumento delle applicazioni per homeschool.

“Stiamo semplicemente cercando di tenere il passo con le bacheche, le varie pagine di Facebook”, ha detto Retta Dunlap, il fondatore del Vermont Home Education Network, un’organizzazione di advocacy homeschooling.

Secondo l’Agenzia dell’istruzione, 1.634 famiglie hanno presentato documenti con lo stato entro il 15 luglio per iscriversi a homeschooling per il prossimo anno. Questo è un aumento significativo rispetto allo scorso anno, quando solo 932 iscrizioni erano state ricevute entro quella data. Ted Fisher, un portavoce dell’agenzia, ha avvertito la scorsa settimana che i numeri finali probabilmente cambierebbero.

“Questa è un’istantanea nel tempo-le applicazioni stanno ancora arrivando. Il team di studio a casa dice che il 1 ° settembre è una data di taglio più accurata”, ha scritto Fisher. Lo stato accetta iscrizioni homeschool su base rolling.

Krysta Santopolo, una madre di Newport con un bambino in età prescolare e una prima elementare, ha detto che inizialmente ha deciso di tirare i suoi due figli dalla scuola elementare locale quando il suo distretto ha detto che non avrebbero offerto un’alternativa solo remota.

“So che ci sono alcune persone che non hanno l’opzione. Non hanno asilo nido, sono genitori single, e semplicemente non possono,” lei disse. “Ma è un’opzione per noi.”

Santopolo ha detto che era particolarmente preoccupato per le comunicazioni dal distretto che implicava che non potevano garantire il personale e gli studenti sarebbero 6 piedi di distanza in ogni momento. E lei ragiona che con i suoi figli fuori dall’edificio, almeno sarà molto più facile per quelli ancora in classe a distanza sociale.

Ma in un’intervista di follow-up, Santopolo ha detto che la sua famiglia era preoccupata di garantire che i suoi figli avessero abbastanza socializzazione se fossero stati completamente tagliati fuori dalla scuola. E ha detto che non era sicura che alla fine avrebbero seguito.

“Stiamo solo cercando di fare ciò che è meglio per i nostri figli, e ciò che è giusto,” lei disse. “Si sta rivelando una decisione molto difficile.”

Le scuole pubbliche a volte permettono agli studenti homeschool di partecipare ad attività extrascolastiche, ma durante i programmi doposcuola pandemia sarà probabilmente ridotto.

Le famiglie che homeschool non hanno più diritto a servizi di istruzione speciale, ma possono ancora partecipare ad alcune classi presso le loro scuole pubbliche locali, a condizione che 3/5 dei loro corsi di base siano consegnati attraverso il loro programma di studio a casa.

L’aumento di homeschooling in mezzo alla pandemia è una tendenza nazionale. E i cosiddetti “baccelli pandemici”, dove piccoli gruppi di famiglie accettano di educare i loro figli insieme, e in alcuni casi mettere in comune le risorse per assumere tutor privati, sono spuntati in tutto il paese.

Ma l’homeschooling non è un’opzione per molti genitori che lavorano e il fenomeno ha esacerbato le disuguaglianze nel sistema educativo del paese. Per $125.000 all’anno, Hudson Lab School, una società di Hastings, con sede a New York, abbinerà un gruppo di famiglie con un insegnante privato, li aiuterà a completare i documenti della homeschool e svilupperà un contratto sociale a cui i membri del gruppo accettano di aderire.

I “baccelli” pandemici di più di tre famiglie probabilmente non sono ammessi secondo la legge del Vermont esistente, ha detto Dunlap, a meno che le famiglie non si prendano la briga di istituire effettivamente una scuola privata. Ma le cooperative di homeschooling, in quanto tali baccelli sono chiamati in tempi non pandemici, esistono da tempo sotto il radar, ha detto Dunlap, e probabilmente continueranno a farlo.

” Lo fa assolutamente. Dico loro, per favore non dirmi”, ha detto Dunlap.

Dunlap insiste sul fatto che homeschooling non è solo per i benestanti. E Hannah Allen, di Craftsbury, è un esempio calzante. La madre single prevede di mantenere la sua prima figlia grado a casa il prossimo anno, mentre giocoleria scuola a Sterling College e notti di lavoro come cameriera.

“Sono preoccupato che dovrò mettere la mia istruzione e quindi la mia carriera in attesa per mostrarmi ai miei figli in un modo in cui hanno bisogno di me”, ha detto.

Allen ha detto che ha finalmente deciso di homeschool dopo Gov. Phil Scott ha annunciato che avrebbe spingere indietro l’inizio dell’anno scolastico una settimana a settembre. 8. Ha detto che era preoccupata per la figlia che fare con una serie di sconvolgimenti, ed era nervoso l ” anno scolastico si preannuncia essere una proposta incerta. I dirigenti scolastici hanno sollevato preoccupazioni che non saranno in grado di personale istruzione di persona. E i distretti hanno emesso un mosaico di piani di riapertura.

“Sembra un casino. E ‘ un casino. Comprensibilmente-senza biasimare nessuno. È solo un casino”, ha detto Allen.

In assenza di un cambiamento da parte dei legislatori nella formula di finanziamento dello stato, un’ondata di homeschooling avrà anche implicazioni per le finanze scolastiche. Quando headcounts goccia in un distretto scolastico, che mette pressione al rialzo sulle tasse di proprietà.

Poiché la stragrande maggioranza dei budget preK-12 è stata fissata a marzo nel giorno della riunione cittadina, le scuole del Vermont hanno evitato l’immediata ricaduta finanziaria dalla pandemia che le scuole stanno vedendo in altri stati. Ma con l’impatto economico del coronavirus che dovrebbe durare anche nel prossimo anno fiscale, i funzionari dell’istruzione si stanno preparando per una stagione di bilancio straordinariamente difficile questo inverno.

Jeff Francis, il direttore esecutivo della Vermont Superintendents Association, contrassegnato forti fluttuazioni di iscrizione come una preoccupazione per i legislatori il Giovedi, e ha chiesto loro di prendere in considerazione la possibilità di cambiare la formula di finanziamento istruzione dello stato in modo che le scuole non sono colpiti con un “doppio-smacco” di precipitare iscrizioni e Covid-relative spese.

Allen ha detto che il problema dei finanziamenti locali era qualcosa con cui ha lottato mentre stava valutando se portare sua figlia fuori dalla scuola. Si è definita una “homeschooler di crisi” e ha sottolineato che crede fortemente nell’istruzione pubblica.

“Penso che le nostre scuole siano già sottofinanziate, e non voglio davvero che peggiori. Così che mi ha tenuto aggrappato per molto tempo, ” lei disse. “E alla fine ho detto:” Non posso. devo prendere la decisione giusta per mia figlia in questo momento.'”

Correzione: una versione precedente di questo articolo affermava erroneamente che gli studenti homeschooled non hanno accesso alle classi della scuola pubblica. Infatti, 3/5 dei loro corsi devono essere consegnati a casa.

Get Ricevi le ultime statistiche e aggiornamenti in tempo reale sulla nostra pagina coronavirus.
– Iscriviti alla nostra lista e-mail coronavirus.
🗣️ Raccontaci la tua storia o dare un feedback a [email protected]
Get ottieni risposte alle domande frequenti nella nostra knowledge base Covid-19.
Support Sostieni il nostro giornalismo senza scopo di lucro con una donazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.